Ogni venerdi' di Quaresima:


Via Crucis in chiesa alle ore 17:00

Home

Grazie Mauro!

 

GRAZIE MAURO!

 


Tra pochi giorni celebriamo la festa di san Giuseppe, sposo di Maria. Gli evangelisti Luca e Matteo lo definiscono: uomo giusto. Nulla di più e nulla di meno. Non ci riportano nessuna sua parola. È l'uomo al servizio... nell'obbedienza a dei suggerimenti divini, appena rintracciabili nella coscienza.

La sua festa possiamo metterla in relazione con il nostro caro Mauro Landozzi che ci ha lasciati dopo aver combattuto con il virus del momento. La nostra comunità parrocchiale lo conosceva per i suoi servizi svolti con fedeltà e tanta discrezione. Se non c'era nessuno durante la celebrazione per leggere, Mauro si alzava discretamente e proclamava la Parola di Dio. Conosciamo la sua voce non tanto per le conversazioni molto essenziali che intratteneva quanto per la Parola che proclamava. Andava volentieri a portare la comunione agli ammalati fino a quando la pandemia ce lo ha permesso. Alla fine della messa, senza tante parole, andava  a prendere il necessario per la sanificazione dei banchi ...e alla fine, sempre con grande discrezione si eclissava. Era un uomo presente nel servizio! Tutta la comunità parrocchiale di san Donato si stringe attorno alla moglie Simonetta e alla figlia Cristiana, per ringraziare il Signore per tutto quello che ha potuto vivere nella sua famiglia e lo affidiamo alle mani del Signore che lo accoglie ora come il "servo giusto". La sua testimonianza di fedeltà è un dono prezioso per tutti noi!
 
I funerali si terranno sabato 6 marzo, alle ore 10:00. 
Share

Avvisi


BACHECA

 

Ogni venerdì di Quaresima, Via Crucis in chiesa alle ore 17:00, con a seguire la santa messa alle ore 18:00

 

Come vivere al meglio il Tempo di Quaresima?!

Ecco i sussidi proposti dai vari Uffici pastorali della Diocesi alle comunità parrocchiali: 

www.diocesifirenze.it/proposte-per-la-quaresima-2021/ 

Sul sito, potrete trovare una breve presentazione e i link per vedere e scaricare i materiali a disposizione di tutti. Tanta vera ricchezza per ciascuno di noi!

Buon Tempo di Quaresima!

 

Share

Mercoledì delle Ceneri




MERCOLEDÌ DELLE CENERI

17 FEBBRAIO 2021

 

«Ecco, noi saliamo a Gerusalemme» (Mt 20,18)

È l'appello di Papa Francesco per la Quaresima: tempo per rinnovare fede, speranza e carità. 

Un invito a non aspettare la Settimana Santa per «diventare uomini e donne migliori», ma a usare queste settimane per convertirci e condividere col prossimo energie e beni.

Per leggere il documento, clicca qui.

 

Nel Mercoledì delle Ceneri la nostra comunità celebrerà a San Donato in Polverosa due messe: alle ore 18:00 e alle ore 20:30.

 

Share

2 febbraio 2021

 

2 FEBBRAIO 2021

 


833 anni ci separano dal 2 febbraio del 1188. In quel giorno la chiesa di san Donato veniva consacrata dal vescovo di Ravenna. Da allora, almeno quaranta generazioni hanno avuto la gioia di vivere celebrazioni, di cantare canti, di far salire verso il Signore suppliche e desideri: le pietre e gli affreschi ne sono testimoni silenziosi! “Se le pietre parlassero” potrebbero raccontare le gioie delle famiglie per i battesimi, per le prime comunioni, per il grande dono dello Spirito Santo, per i matrimoni; le sofferenze per i defunti che sono stati riaffidati alle mani del Signore, per i tempi di guerre, di invasioni e di grandi calamità naturali e sanitarie che nei secoli passati hanno lasciato ferite profonde. Si dice che “il tempo è medicina” e con il tempo anche la nostra memoria selettiva cerca di eliminare quello che la storia passata ci ha insegnato. “La storia insegna, ma non ci sono allievi” … o sono cosi pochi!

E cosi questo invisibile, inafferrabile, subdolo virus è venuto a ricordarci che non siamo noi i dominatori del mondo e della storia. L’impertinente covid-19 cerca addirittura di modificarsi e di sfuggire ai nostri laboratori più sofisticati e all’avanguardia.

Chissà cosa dirà don Franco Bencini, nel vedere il suo san Donato con numeri contingentati nella festa patronale e, quest’anno, anche senza bandiere al campanile! 

Cosa presentiamo quest’anno al Signore? Tante difficoltà supplementari che le famiglie sono chiamate ad affrontare, paure che serpeggiano nei nostri cuori, speranze che fanno capolino nonostante tutto, come i bucaneve che colorano il mantello bianco della neve quando incomincia a sciogliersi. La Parola del Signore viene a donarci delle certezze nella storia che stiamo vivendo: “I miei occhi han visto la tua salvezza: luce per rivelarti alle genti e gloria del tuo popolo.”. Il Signore infatti non si prende cura degli angeli, ma della stirpe di Abramo si prende cura. La stirpe di chi sa affidarsi e proprio perché si affida a Dio, che è Amore, riesce a prendersi cura e a trasmettere Amore. Sì, il Signore ha preso la nostra carne, è entrato nella storia tortuosa della nostra umanità ed è in grado di venire in aiuto a noi che siamo nella prova.

La festa patronale di san Donato ci ricorda che siamo anche noi luce che risplende in mezzo alle genti, luce la cui fonte di energia viene dall’essere uniti alla sorgente, al Signore della Vita.

Share