Da Domenica 13 settembre:


Sante Messe alle ore 8:30, 10, 11:30 e 19

Home

Il cielo in una stanza

 
IL CIELO IN UNA STANZA
 
21 MARZO 2020
 
 
Carissimi,
 
La parola di speranza sopraggiunge sul far della sera quando nell’inno della recita dei Vespri proclamiamo la prima strofa: “Accogli, o Dio pietoso, le preghiere e le lacrime che il tuo popolo effonde in questo tempo santo”.  Nella chiesa arde la lampada del Tabernacolo: Gesù è presente, non siamo soli! Mancando purtroppo la vita sacramentaria e in particolare l’Eucaristia.


Questa realtà ci porta a “stare in casa”; è una scelta importante di responsabilità. 

Per questo condividiamo con voi una piccola ma significativa riflessione di mons. Tonino Bello, vescovo di Molfetta, deceduto a 58 anni per un tumore allo stomaco il 20 aprile 1993. Il titolo della riflessione è: “Il cielo in una stanza”. Riprende il titolo di una canzone di Gino Paoli e una scritta in un convento: “La cella sia per te come il cielo”. Mina aveva offerto un'interpretazione come solo lei riusciva a fare.

Don Tonino da queste due immagini spazia sui vasti orizzonti della vita. In questo periodo anche noi siamo chiamati a vivere nelle ristrettezze delle nostre case. Valorizziamo il tempo di quaresima prendendo a cuore la Parola di Dio, scelta per il nostro cammino comunitario in preparazione alla Pasqua. La nostra vita a partire dalla Parola costruisca una comunità più fraterna e solidale aperta al mondo.

Ecco la testimonianza di don Tonino Bello: https://www.youtube.com/watch?v=9S2YrHdYU4Y
 
I vostri poveri pastori, rimasti senza gregge ... ma in comunione con voi!
 
Share