IN SCENA LA FEDE

"Ultimo anch'io" - Don Milani, il musical

VENERDÌ 23 SETTEMBRE ore 21 - TEATRO PUCCINI

 

Un interessante evento da non perdere è il musical dedicato a don Lorenzo Milani dal titolo “Ultimo anch’io”. Scritto da Luca Milani e messo in piedi dalla compagnia teatrale “Fiaba Junior” della parrocchia Beata Maria Vergine Madre dell’Isolotto, lo spettacolo andrà in scena al Teatro Puccini venerdì 23 Settembre alle ore 21.00.

Il musical, in particolare, racconta la vita e gli insegnamenti del sacerdote ed educatore che è stato il fondatore della famosa scuola di Sant’Andrea di Barbiana, il primo tentativo di scuola a tempo pieno rivolto alle classi popolari. Il primo atto, infatti, ripercorre la sua giovinezza e la scoperta della fede, fino all’incontro con la realtà operaia di Calenzano e poi al soggiorno a Barbiana, sperduta frazione di montagna nel Comune di Vicchio, in Mugello. Il secondo atto, invece, mette in musica i suoi insegnamenti, dal suo motto “I care”, ossia “Mi importa, ci tengo” che era stato scritto su un cartello all’ingresso della scuola di Barbiana, che riassumeva le finalità educative orientate alla presa di coscienza civile e sociale, fino ad arrivare alla scrittura collettiva.

Lo spettacolo è stato pluri-premiato durante la terza rassegna teatrale “In scena la fede” promossa dal Centro Diocesano di Pastorale Giovanile.

 

La serata è promossa dall'Associazione "Con lo sguardo di Filippo" Onlus. Il ricavato verrà devoluto al reparto di Oncoematologia del Mayer

L'ingresso è ad OFFERTA LIBERA con INVITO da ritirare prima dello spettacolo.

Per info contattare:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - cell. 339 666 2769 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - cell. 320 790 8823

 

La Comunità in cammino verso il…

CONSIGLIO PASTORALE PARROCCHIALE!

 


Per rispondere a quanto richiesto da tempo, anche nella nostra parrocchia è in corso la creazione del CPP.

Il Consiglio Pastorale Parrocchiale (in gergo ecclesiastico, chiamatelo “CPP”) non è l’erba panacea per risolvere tutti i problemi. Finora abbiamo vissuto un “CPP informale” e non andava poi così male, diceva qualcuno! Tuttavia siamo chiamati a rispondere in modo corale alle tante sollecitazioni che ci sono proposte da una società che si trasforma sempre più rapidamente.

Come possiamo immettere il “lievito evangelico” nella realtà interiore, familiare e sociale? Come riunire le forze per sostenerci e incoraggiarci a vicenda?

 

CHE COS'E'?

È l'espressione della comunità parrocchiale che vive e cammina insieme. E' segno di comunione e collaborazione tra Sacerdoti e laici e dei laici tra di loro. San Giovanni Paolo II diceva ai laici: “Siete Chiesa! ... e lo dovete DIMOSTRARE anche con una aperta COMUNIONE e COLLABORAZIONE fra i vostri diversi carismi, le diverse forme di apostolato e di servizio, promuovendo la vostra integrazione nelle Chiese Particolari e nelle comunità parrocchiali, dove si riunisce e si raccoglie abitualmente la famiglia di Dio”.

 

CHE COSA FA?

Promuove, sostiene, coordina, verifica tutta l'attività pastorale della parrocchia, al fine di suscitare la partecipazione attiva delle sue varie componenti nell'unica missione della Chiesa: evangelizzare, santificare e servire l'uomo nella carità.

Ha carattere consultivo: è chiamato a porsi in ascolto del Signore che guida la sua Chiesa, a leggere i segni dei tempi alla luce della fede. Si riunisce abitualmente tre volte all’anno.

Fa costantemente riferimento ai principi Dottrinali e pastorali espressi dalla Chiesa universale e dalla Conferenza Episcopale Italiana, nell'osservanza delle norme dettate dal Diritto Canonico e delle disposizioni e indicazioni del Vescovo Diocesano.

Ha carattere rappresentativo. Esso esprime l'intera comunità parrocchiale. Ciascun membro, anche rappresentante di particolari realtà Ecclesiali, è chiamato a guardare alla vita della comunità nel suo insieme; così ogni soggetto particolare diventa un dono per l'edificazione dell'unica comunità.

Se avete un po’ di pazienza, unita a un po’ di buona volontà, andate a leggere lo Statuto e il Regolamento del CPP.

 

Per formare il CPP abbiamo dei tempi e delle modalità per la sua composizione. Partiamo da quest’ultimo punto: da chi e da quanti membri è composto il CPP?

È composto da 26 membri, per lo più già operanti in Parrocchia, così delineati:

  1. Parroco e Vice-parroco = 2 membri
  2. 16 membri eletti all’interno dei 16 gruppi attivi nella Parrocchia:
    (1) Catechismo, (1) Pastorale Universitaria, (1) Pastorale Familiare, (1) Ministri Straordinari dell’Eucarestia, (1) Caritas/missionario, (1) Gruppo Samuele (= la Chiesa pulita e profumata), (1) Gruppo "Granello di Senape" (= servizio scolastico), (1) Teatro, (1) Iniziative culturali, (1) Coro parrocchiale, (1) Coro ragazzi e giovani, (1) Consiglio economico, (1) Gestione "nuovi locali", (1) Gruppo giovani studenti e lavoratori, (1) Attività sportive, (1) Comunicazione.
  3. 6 membri eletti dalla Comunità Parrocchiale tra i fedeli che liberamente desiderano candidarsi.
  4. 2 membri scelti dal parroco.

I TEMPI:

  1. tra il 10 settembre e il 25 settembre 2016 ogni gruppo procederà ad eleggere e a presentare il membro che è stato prescelto;
  2. tra il 10 settembre e il 5 ottobre 2016 tutti coloro che desiderano portare il proprio contributo possono candidarsi per le elezioni presentandosi con il proprio nome e cognome, data di nascita, domicilio e mettendo la motivazione: una bella foto ci aiuterebbe a mettere un volto accanto al nome (clicca qui per scaricare il modulo di "presentazione candidatura");
  3. le elezioni avranno luogo tra il sabato 22 ottobre 2016 dalle ore 16:30 fino alle ore 19:30, e domenica 23 ottobre 2016 dalle ore 8:00 fino alle ore 13:00.

 

Il Parroco, padre Giuliano Riccadonna

4 settembre, giorno della Canonizzazione di Santa Teresa di Calcutta.

 

Una preghiera.

Signore Dio nostro, aiutaci ad essere parte attiva dentro la Chiesa.

Illumina la nostra mente perché riconosca i doni dello Spirito

che rendono viva la comunità di quanti credono in te.

Aiutaci a comprendere come e dove spendere le nostre energie

perché nella Chiesa ci sia fraternità, preghiera e partecipazione,

ci sia corresponsabilità e rispetto reciproco.

Signore nostro Dio, rendici consapevoli dei doni che sono negli altri

e dacci la capacità di aiutare a svilupparli

perché la tua chiesa sia segno di risurrezione,

luogo dove si sperimenta quella libertà e quella donazione reciproca

a cui chiami l’intera umanità. Amen.

ROSARIO INTER-PARROCCHIALE

MERCOLEDÌ 30 MAGGIO, ore 21 - CHIESA SANTA MARIA MATER DEI al LIPPI

 



Come ogni anno, a conclusione del mese Mariano, ci ritroviamo insieme a tutte le parrocchie del nostro Vicariato per la recita del Santo Rosario.

Quest'anno l'appuntamento è per mercoledì 30 maggio, alle ore 21:00, presso la chiesa di Santa Maria Mater Dei al Lippi (Via Pietro Fanfani, 17).

Insieme a Maria Santissima, uniti nella preghiera!

 

 

 

 

CENA di SOLIDARIETÀ per il

CENTRO MISSIONARIO MEDICINALI

VENERDÌ 25 MAGGIO, ORE 23:00

 



Venerdì 25 maggio, alle ore 20:30, siete tutti invitati alla Cena di Solidarietà organizzata dal Centro Missionario Medicinali di Firenze, presso il nuovo salone parrocchiale di San Donato in Polverosa (Via de' Tacchinardi, 15, angolo Via di Novoli), per finanziare l'acquisto e la spedizione di medicinali per i paesi del Sud del mondo.

Ogni pacco di farmaci salva delle vite: per questo abbiamo bisogno di te!

Ti aspettiamo, non mancare!

Prenotazione entro il 18 maggio telefonando al numero 335.783.4040 (Luisa) o 347.81.65.913 (Massimo), oppure mandando una mail a:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Per tutte le informazioni sull'Associazione, puoi visitare il sito: 
www.centromissionariomedicinali.org

 

 

 

 

                  

UNA FESTA SPECIALE: GLI ANNIVERSARI DI MATRIMONIO

 

L’Amore coniugale felicemente vissuto è un gran dono di Dio; la gioia e la forza interiore che esso sprigiona in ogni tempo e stagione sono immense, non possono rimanere confinate nel cuore degli sposi e vanno condivise..!

 

Sabato 16 aprile la Comunità parrocchiale, come in genere ogni anno avviene in molte Parrocchie, si è riunita per far Festa insieme a 14 coppie di sposi che celebravano il loro 5°…50° anno di nozze.

La serata è cominciata in Chiesa con la celebrazione della S. Messa secondo il rito della “Messa degli sposi”, cantata dal Coro parrocchiale che aveva scelto un repertorio ricco e solenne; ad esso di tanto in tanto si univa l’Assemblea, segno di spontanea partecipazione di tutti i presenti.

La cornice ambientale, come spesso accade, sembrava preannunziare la bellezza del paradiso nel contesto della sobrietà della struttura muraria e dell’addobbo pasquale (siamo ancora nel periodo di Pasqua): gli oggetti sacri della Mensa eucaristica, il Cero pasquale, i numerosi fiori disposti ad arte esaltavano l’Altare ricoperto da una candida tovaglia trinata, simbolo di purezza e di voglia di Dio.

Dopo l’Eucaristia gli sposi  si sono disposti a semicerchio intorno all’Altare per rinnovare, mano nella mano tutti insieme a voce alta, le promesse nuziali, per ricevere la Benedizione solenne e la benedizione delle mani con la “fede” al dito. In ordine di sequenza gli sposi festeggiati hanno ricevuto dal parroco un dono-ricordo e si sono uniti in gruppo per la foto rituale.

La serata si è conclusa con una golosa cena preparata con entusiasmo dalle cuoche Antonietta, Mirna e Silvana, amiche ormai note a tutti, sempre presenti per le “grandi” occasioni.

di Monica Bruscoli          

 

GIUBILEO dei RAGAZZI a ROMA con PAPA FRANCESCO

 

Anche i ragazzi di San Donato, sabato 23 e domenica 24 aprile, hanno partecipato al Giubileo dei Ragazzi a Roma con Papa Francesco..!!!

"In questi anni di gioventù voi avvertite anche un grande desiderio di libertà. Molti vi diranno che essere liberi significa fare quello che si vuole. Ma qui bisogna saper dire dei no. Se tu non sai dire di no, non sei libero. Libero è chi sa dire sì e sa dire no.

La libertà non è poter sempre fare quello che mi va: questo rende chiusi, distanti, impedisce di essere amici aperti e sinceri; non è vero che quando io sto bene tutto va bene. No, non è vero. La libertà, invece, è il dono di poter scegliere il bene: questa è libertà. E’ libero chi sceglie il bene, chi cerca quello che piace a Dio, anche se è faticoso, non è facile. Ma io credo che voi giovani non abbiate paura delle fatiche, siete coraggiosi! Solo con scelte coraggiose e forti si realizzano i sogni più grandi, quelli per cui vale la pena di spendere la vita. Scelte coraggiose e forti. Non accontentatevi della mediocrità, di “vivacchiare” stando comodi e seduti; non fidatevi di chi vi distrae dalla vera ricchezza, che siete voi, dicendovi che la vita è bella solo se si hanno molte cose; diffidate di chi vuol farvi credere che valete quando vi mascherate da forti, come gli eroi dei film, o quando portate abiti all’ultima moda.

La vostra felicità non ha prezzo e non si commercia; non è una “app” che si scarica sul telefonino: nemmeno la versione più aggiornata potrà aiutarvi a diventare liberi e grandi nell’amore. La libertà è un’altra cosa." (Papa Francesco)

Testo completo disponibile su: CLICCA QUI 

 

GIUBILEO dei RAGAZZI del VICARIATO di PORTA al PRATO

 

Domenica 17 aprile, diversi ragazzi della nostra parrocchia hanno partecipato al pellegrinaggio Giubilare dei Giovani del Vicariato di Porta al Prato. 

Dopo il pranzo a sacco nel parco di San Donato, siamo partiti proprio dalla nostra Chiesa.. per arrivare alla Porta Santa del Duomo!

Lungo il cammino, ci siamo fermati in vari luoghi: in piazza San Jacopino, dove abbiamo ricordato Suor Faustina Kowalska; nella Chiesina dell'Adorazione Perpetua in via Rucellai, dove abbiamo scoperto un luogo di adorazione aperto 24 ore al giorno; infine, nella cappella della Venerabile Arciconfraternita della Misericordia di Firenze, una confraternita che si occupa del trasporto e della cura dei malati. Quest'ultima tappa è richiesta a tutti coloro che vogliono varcare la Porta Santa. Qui, dove da 8 secoli si avvicendano volontari che donano il loro tempo per l'aiuto dei deboli e degli ammalati, tocchiamo con mano che la Misericordia si compie nelle Opere e ci chiama a rispondere con gioia e impegno!

Concluso il pellegrinaggio, ci siamo spostati al Seminario Arcivescovile di Firenze, dove abbiamo incontrato i Seminaristi.. che ci hanno preparato un grande merenda!

GRAZIE SIGNORE PER QUESTA BELLISSIMA GIORNATA TRASCORSA TUTTI INSIEME!

 


VEGLIA VOCAZIONALE dei GIOVANI

LUNEDÌ 11 APRILE - ORE 21:00

 

Lunedì 11 aprile, alle ore 21:15, vi aspettiamo numerosi per la preghiera dei giovani con la Comunità del Seminario di Firenze.. Questa volta sarà con noi anche il nostro Card. Giuseppe Betori..! 

La serata è così organizzata: 

ore 19.00 Vespri e Messa presso la Cappella del Seminario (via Lungarno Soderini); ore 20.00 Cena; ore 21.00 Momento di preghiera e adorazione presso la chiesa di San Frediano in Cestello.

 

PELLEGRINAGGIO GIUBILARE dei GIOVANI

DOMENICA 17 APRILE 2016

 

 

Pellegrinaggio alla Porta Santa della Cattedrale per tutti i giovani del Vicariato (dalla III media in su!)

 

PROGRAMMA:

  • ore 12.00 Parco di San Donato: pranzo al sacco.
  • ore 13.30 Chiesa di San Donato in Polverosa: preghiera iniziale e benedizione del pellegrino; partenza del pellegrinaggio.
  • ore 16.00 Cattedrale di Firenze: Passaggio della Porta Santa, liturgia dell’accoglienza e preghiera giubilare. A seguire grande merenda per tutti presso il Seminario Arcivescovile. Conclusione intorno alle ore 18.30/19.00.

Portare scarpe comode e pranzo al sacco!

VISITA AL COMPLESSO DI SAN LORENZO

SABATO 16 APRILE - ORE 10:30

 

Il gruppo culturale della parrocchia di san Donato in Polverosa denominato "Arte e Spiritualità" ha organizzato per sabato 16 APRILE alle ore 10:30 una visita al complesso di San Lorenzo.

Le origini di San Lorenzo coincidono con le origini stesse della comunità cristiana a Firenze. Secondo la tradizione la primitiva basilica, la più antica cattedrale fiorentina, venne consacrata da Sant’Ambrogio nel 393 e dedicata al martire Lorenzo.

L’imponente basilica che ammiriamo oggi è il frutto del radicale rinnovamento cominciato nel 1418 da Giovanni di Bicci, capostipite della famiglia Medici. Da allora San Lorenzo ha indissolubilmente legato la sua storia a quella della dinastia che per più di trecento anni ha retto le sorti di Firenze e della Toscana: all’interno della chiesa dei Medici sono stati celebrati i matrimoni, i battesimi e i funerali dei suoi membri, qui i Medici hanno presenziato alle grandi cerimonie di stato, qui hanno seppellito tutti i loro morti fino all’ultima discendente, Anna Maria Luisa.

Durante il percorso visiteremo la basilica e la Sagrestia Vecchia di Brunelleschi, le Cappelle Medicee con le tombe dei Medici, la sagrestia Nuova con le sculture di Michelangelo e la Cappella dei Principi.

Il costo della visita, ingressi inclusi è di 16€ a persona (per i residenti a Firenze)

Le visite sono a cura di Teresa Orfanello, storica dell'arte.

Le prenotazioni possono essere effettuate in sagrestia o telefonicamente al 3396547836 (Teresa Orfanello) o per sms (sempre al 3396547836) oppure per email al Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

L’appuntamento è alle ore 10.15 in piazza san Lorenzo sul sagrato davanti alla basilica